Quick Answer: Quando Ebbe Luogo La Spedizione Ateniese In Sicilia?

Perché Atene decise di fare una spedizione in Sicilia quale esito ebbe?

Quale fu l’occasione che portò alla spedizione in Sicilia? L’occasione che portò alla spedizione ateniese in Sicilia venne dalla richiesta di aiuto che la città di Segesta fece ad Atene nel 415 a.C. Segesta era stata attaccata da Selinunte alleata di Siracusa. Quest’ultima era, a sua volta, alleata di Sparta.

Quando avviene la spedizione ateniese in Sicilia?

La prima spedizione ateniese in Sicilia, anche detta guerra di Leontini, si svolse dal 427 a.C. al 424 a.C., anno della pace di Gela, e vide contrapposte le città di Siracusa (alleata delle poleis di origine dorica, fuorché Camarina, e di Locri Epizefiri) contro Leontini, alleata delle poleis di origine calcidese, di

Chi distrugge la flotta ateniese in Sicilia nel 415 AC?

La battaglia di Siracusa si svolse nell ‘inverno del 415 -414 a.C. e vide contrapposti i Siracusani, a cui erano accorsi in aiuto alcuni guerrieri Selinuntini, Camarinesi e Gelesi, contro i soldati della spedizione ateniese guidati da Nicia e Lamaco.

You might be interested:  FAQ: Cosa Si Mangia In Sicilia?

Chi condusse la spedizione contro Siracusa?

Primavera-estate 415 — estate 413 a.C. Alcibiade, dapprima al comando della spedizione ateniese, passò nei ranghi delle forze spartane in difesa di Siracusa.

Perché gli spartani attaccarono anfipoli?

Nell’inverno del 424 a.C. il generale spartano Brasida attaccò Anfipoli, colonia ateniese e importante porto commerciale per vendicare la sconfitta della Battaglia di Pilo. Appellandosi ai residenti scontenti del dominio ateniese riuscì a catturare la colonia senza colpo ferire.

Quale uomo politico convince gli ateniesi a mandare una spedizione in Sicilia *?

La città di Selinunte, in Sicilia, alleata di Siracusa, attacca nel 415 a.C. Segesta, alleata di Atene: Alcibiade ad Atene convince i propri concittadini ad organizzare una spedizione in soccorso agli alleati aprendo un nuovo fronte in Sicilia, con notevole dispendio di uomini e mezzi ( 415 – 413 a.C. ).

In che anno gli spartani occupano Atene?

La guerra del Peloponneso, o seconda guerra del Peloponneso per distinguerla da un conflitto antecedente, fu combattuta nell’antica Grecia tra il 431 e il 404 a.C., fra Sparta e Atene, ciascuna con la propria coalizione.

Chi introdusse la democrazia ad Atene?

Tra i principali esponenti che contribuirono allo sviluppo della democrazia ateniese si annoverano: Solone (594 a.C.), Clìstene (508/7 a.C.) ed Efialte (462 a.C.). Il politico democratico più influente fu, tuttavia, Pericle, con cui la democrazia raggiunse la sua forma più compiuta.

Chi combatte la guerra del Peloponneso?

Peloponneso, guerra del Guerra combattuta dal 431 al 404 a.C. dalla lega peloponnesiaca, raccolta intorno a Sparta, e dalla lega delioattica, sotto la guida di Atene. Fu il conflitto più sanguinoso mai verificatosi fra popoli greci.

You might be interested:  Quick Answer: Sicilia Dove Andare In Vacanza Al Mare?

Quando avvenne l’occupazione spartana di Decelea?

Quando Mardonio, nella seconda guerra persiana, si ritirò da Atene prima della battaglia di Platea (479 a.C.) passò per Decelea con le sue truppe. Nel 413 a.C., forse su consiglio di Alcibiade, esiliato a Sparta, gli Spartani occuparono Decelea e vi stabilirono un presidio permanente.

Che cosa accadde alle Arginuse?

La battaglia delle Arginuse, combattuta durante la guerra del Peloponneso presso le isole Arginuse, ad est dell’isola di Lesbo, fu una vittoria navale ateniese ottenuta contro la flotta spartana.

Quando avvenne la pace di Nicia?

La pace di Nicia fu un accordo stipulato nel 421 a.C. tra Sparta e Atene. Essa pose fine alla prima fase della guerra del Peloponneso.

Cosa successe nel 413 AC?

Terza fase della guerra del Peloponneso: la guerra deceleica ( 413 -404 a.C. ) La terza e conclusiva fase della guerra del Peloponneso si chiama deceleica, dal nome di Decelea, una città vicina ad Atene, occupata dagli spartani. Mentre gli spartani assediavano Atene, i suoi alleati l’abbandonarono.

Quale conseguenza ebbe il ritorno di Alcibiade ad Atene?

Negoziati con gli oligarchi ateniesi Alcibiade riuscì a convincere gli ufficiali più influenti, ma per raggiungere il suo obiettivo doveva fare in modo che la costituzione ateniese venisse cambiata, il suo ritorno fosse messo al voto e Tissaferne e il re di Persia si convertissero alla causa ateniese.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *